DIALOGO TRA SÉ SUPERIORI

Tutti parlano con sé stessi sia ad alta voce che silenziosamente, si tratta del nostro dialogo interiore razionalizzato dalla mente e non sempre oggettivo.

Il tuo sé superiore sei tu, o meglio, il vero tu: sei tu completo, quello che non è condizionato e che non utilizza maschere come spesso invece facciamo nella vita di tutti i giorni.

Il sé superiore è quello in possesso del contatto spirituale, il piano che hai fatto per te stesso prima di incarnati.

Spesso ci ritroviamo a portare con noi eventi ed emozioni del passato, situazioni non chiarite come vorremmo: difficoltà a confrontarci con il proprio partner, colleghi, amici o, peggio ancora, con noi stessi.

Un altro caso in cui risulta necessario un dialogo mentale tra sé superiori è l’accettazione di un lutto o di una separazione. Nel momento in cui ci si sente abbandonati e non si vorrebbe lasciar andare la persona è fondamentale poter staccare il cordone che ci lega, compiendo i passi giusti si potrà elaborare la situazione della perdita, accettandola in modo da poter iniziare nuovamente a vedere la parte positiva della propria vita.

Il dialogo mentale tra sé superiori si basta su una “chiacchierata” in cui non possiamo razionalizzare ciò che mentalmente viene espresso in quanto il canale energetico che si utilizza è quello che va dal 7° al 4°chakra, quello cardiaco, per cui ci si esprimerà con amore/odio incondizionato.



Chiedi Maggiori Informazioni